Utente: Anonymous

I colori del web


Da: grafica.html.it

Colori primari: Sono i colori che non possono essere ottenuti dalla mescolanza di altri colori e sono: rosso, blu, giallo

Colori secondari: Sono i colori ottenuti mescolando due colori primari e sono:

  1. verde (verde = giallo + blu)
  2. viola (viola = blu + rosso)
  3. arancio (arancio = giallo + rosso)

Colori complementari: le coppie composte da un primario e dal secondario ottenuto dalla mescolanza degli altri due. Le coppie di colori complementari sono:

  1. rosso e verde (verde = giallo + blu)
  2. giallo e viola (viola = blu + rosso)
  3. blu e arancio (arancio = giallo + rosso)

Per una scelta dei colori riporto un articolo di : apogeonline.com

Il rosso è considerato il colore della passione, quello che più potentemente richiama l'attenzione e spinge efficacemente all'azione, tuttavia viene collegato anche ad aggressività, violenza ed eccitazione e, quindi, è bene non eccedere nel suo uso soprattutto se si ha a che fare con utenti professionali.

Il marrone (e tutte le tonalità comprese tra questo e il rosso) mitiga questi aspetti negativi conferendo maggiore stabilità e credibilità. Tutte le varianti sul colore delle terrecotte sembrano essere molto gradite (soprattutto agli utenti europei), probabilmente perché richiamano colori e temi mediterranei.

Il rosa, meno acceso del rosso, ma anche molto meno efficace nel provocare una reazione, richiama invece aspetti romantici, femminili e non violenti. L'arancio è il più stabile e rassicurante tra i colori della terra (in quanto combinazione del rosso, che richiama l'azione, con il giallo, che richiama allegria), spesso associato a offerte speciali, implica energia, equilibrio, estroversione e apertura. Nelle sue varianti associate ai colori degli agrumi è in grado di stimolare gli appetiti dell'osservatore.

Il giallo richiama invece la brillantezza, il calore, l'originalità e la spiritualità. Di difficile abbinamento, in quanto tende a scomparire sui colori chiari, va spesso sottolineato con colori più forti. Le sue varianti più scure (eccettuato il color oro, legato da sempre al benessere economico) sono invece da evitare in quanto collegate a concetti negativi, come gli stati di malattia.

Il blu , Considerato come il colore universalmente più gradito, soprattutto dagli uomini, evoca calma, professionalità, affidabilità e saggezza. È sicuramente tra i colori meno rischiosi da utilizzare, a meno che non si commercializzino alimenti (visto che calma la fame). Nelle sue varianti più scure rappresenta potere, conoscenza, integrità e saggezza, in quelle chiare, salute, tranquillità e delicatezza.

Il verde invece, è uno tra i colori più riposanti e gradevoli per il cervello umano, in quanto richiama la natura, l'armonia e la stabilità. Ha anche proprietà curative e, in opposizione al rosso, denota un procedimento o una area sicura (come per i semafori). Nella cultura nord americana le sue varianti più scure richiamano il colore del denaro.

I colori rosso-viola e blu-viola nelle loro varie combinazioni (tra cui anche il porpora) associano la stabilità del blu all'energia del rosso. Alcune varianti denotano nobiltà, lusso, mistero e magia, quelle più scure però richiamano i colori del lutto.

Il bianco è considerato il colore della perfezione. Richiama concetti di purezza, innocenza, verginità pulizia e lucentezza. In opposizione al nero ha spesso un significato positivo. Può essere associato anche al freddo (in analogia con la neve), ad ospedale e medici o a prodotti dietetici.

Il nero è invece associato all'eleganza, al potere, al male, al mistero, alla paura e alla morte. Molto formale, denota anche prestigio e autorità, conferisce profondità alle prospettive e diminuisce la leggibilità dei testi se usato come sfondo. Combinato con colori rosso-arancio dà vita a schemi cromatici estremamente aggressivi.